Rimpatri facili dei migranti, ecco il decreto Di Maio

E’ previsto per oggi l’arrivo del decreto sui migranti fortemente voluto da Luigi Di Maio e realizzato proprio dal capo politico del Movimento 5 Stelle, nominato ministro degli Esteri del nuovo governo “giallorosso” dal presidente del Consiglio, Giuseppe Conte.

A presentare in giornata il provvedimento sarà proprio Di Maio, che verrà affiancato dal ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede. 

Il decreto è “ministeriale”, e pertanto non necessita dell’approvazione del consiglio dei ministri.

Ma cosa prevede in breve il nuovo decreto?

Molto probabilmente la lista dei Paesi sicuri verrà allargata rispetto al passato (verrà quasi certamente inserita la Tunisia), facilitando così i rimpatri dei cittadini irregolari.

Lo stesso Di Maio, durante l’esperienza di governo che il M5S ha avuto con la Lega per 14 mesi, aveva criticato più volte l’ex ministro dell’Interno Matteo Salvini per non aver risolto praticamente nulla dal punto di vista dei rimpatri.

L’approccio del nuovo governo PD-M5S-LeU è ovviamente diverso rispetto ad una questione molto importante e delicata come quella dell’immigrazione, come si è visto anche con l’accordo di Malta sulla redistribuzione dei migranti.

Tuttavia, Luigi Di Maio vuole entrare anche nel merito della questione rimpatri, ed è per questo che il capo politico dei pentastellati tiene molto a questo provvedimento.

Il decreto – sul quale vige ancora uno strettissimo riserbo, ndr – dovrebbe avvalersi della direttiva europea 2013/32, che dà ai Paesi membri una certa discrezionalità sull’individuazione dei Paesi sicuri.

Tramite questo provvedimento, Di Maio vuole preparare il tavolo per arrivare a degli accordi con i Paesi africani dove si verificano le maggiori partenze verso l’Europa.

Resta da capire la posizione del principale alleato di governo del M5S, ovvero il Partito Democratico.

Il segretario dei “Dem”, Nicola Zingaretti, ha già tenuto a precisare che non vede di buon occhio questa “corsa a piantare le bandierine, una competition per lo strapuntino da rivendicare a ogni costo”.

About the Author

Roberto
Roberto
Autore esperto di immigrazione, stranieri e di tematiche relative alla cittadinanza

Leave a comment

Your email address will not be published.


*