Steven Seagal, cittadino russo ma bandito da Ucraina

Steven Seagal sta con Putin, l’Ucraina lo bandisce per cinque anni

L’amicizia dell’attore Steven Seagal con Vladimir Putin e la sua presa di posizione a favore dei separatisti ucraini hanno convinto il governo a negargli il visto per l’ingresso nel Paese

Al cinema e il televisione siamo abituati a vederlo come un eroe positivo, un risolutore di grandi crisi, ma nella vita reale Steven Seagal è anche molto amico del presidente russo Vladimir Putin e questo negli ultimi giorni gli è costato il bando per i prossimi cinque anni dal territorio dell’Ucraina, Paese che fa tempo ha rapporti tesi con la Russia.

L’attore americano viene ufficialmente considerato una minaccia alla sicurezza nazionale dell’Ucraina, come ha comunicato con una lettera ufficiale il servizio di sicurezza ucraino. Nella lettera viene precisato che una misura restrittiva così dura viene applicata a chiunque abbia commesso “azioni socialmente pericolose che contraddicono gli interessi del mantenimento della sicurezza in Ucraina”.

Ma quali sono queste azioni?

Seagal non ha mai negato la sua personale amicizia con Putin che un anno fa gli ha anche ufficialmente consegnato la cittadinanza russa con tanto di passaporto russo.

Merito anche della presa di posizione da pare dell’attore che già dal 2014, quando è cominciato il violento scontro che ancora interessa il Paese dell’ex area sovietica, si è schierato dalla parte dei separatisti ucraini: all’epoca Steven Seagal aveva ammesso che secondo lui l’annessione russa della Crimea era una scelta molto ragionevole.

E ancora, nei mesi scorsi il celebre attore ed esperto di arti marziali si sarebbe esibito a Sebastopoli in uno spettacolo per i filorussi dell’autoproclamata repubblica popolare di Donetsk.

Ecco perché Seagal è diventato persona non gradita in Ucraina e almeno per i prossimi cinque anni non potrà varcare i confini del Paese.

Ma si può consolare perché è in buona compagnia: prima di lui la stessa sorte è toccata ad un altro illustre collega, l’attore francese Gérard Depardieu che è cittadino russo dall’inizio del 2013 e per questo sgradito alle autorità di Kiev.

About the Author

stranieri-admin
stranieri-admin
Webmaster ed esperto in diritto immigrazione