Il Badal in Afghanistan e Hameya la sfortunata sposa bambina

badal sposa bambina afgana

Il quotidiano Britannico Daily Mail riporta la terribile notizia della morte di una bambina Afghana, data in sposa ad un uomo molto più anziano di lei, che per vendetta l’ha prima torturata e poi uccisa.

Cos’è il Badal ?

Come riferito al quotidiano Britannico dal portavoce del Governatorato della Provincia, Jamshid Shahabi, la bambina, di nome Hameya, è diventata protagonista di quello che in Afghanistan, chiamano Badal, ovvero quello scambio, fra due famiglie di due ragazze da dare in moglie.

Questa pratica, in un Paese estremamente povero, permette alla famiglie di ridurre i costi dei matrimoni e la non necessita delle doti.

Questa pratica antica implica quindi il matrimonio di una coppia fratello-sorella di due famiglie. In alcuni casi, si tratta di coppie zio-nipote o coppie cugine. Questa forma di matrimonio comporta quindi generalmente legami tra di parenti.

Il basso livello economico delle famiglie, appoggiato alla cultura della dote, apre la strada ai matrimoni sfortunati. Molte famiglie afgane sono scontente di tali matrimoni, affermando che causano violenza e divorzi.

Sposa bambina orribilmente uccisa: il fatto

La bambina, scambiata con Hameya non ha avuto una buona sorte , infatti poco dopo il matrimonio è stata uccisa dal marito.

Il marito di Hameya, che le autorità Afghane definiscono un uomo dall’età di circa 20 o 30 anni, all’epoca dei fatti già sposato con una donna e le cui generalità non sono state rese note, ha dato inizio alla sua follia.

Dopo il tragico epilogo dell’altro matrimonio, il marito di Hameya, la sposa bambina maritata solo sei mesi prima, come spiega Shahabi, ha iniziato a torturarla finendo per ucciderla.

Sempre secondo voci degli inquirenti locali, il motivo di questo grave gesto sarebbe la vendetta verso l’altra famiglia.

Il corpo della povera bambina, la cui età è stata stimata dai 7 ai 10 anni, venne ritrovato domenica scorsa, ed il marito, dopo un tentativo di fuga non riuscito, è stato arrestato ed è in attesa di essere interrogato.

Secondo i dati forniti dall’ONU in Afghanistan, anche se l’età minima per contrarre il matrimonio è di 16 anni per le donne e 18 per gli uomini, la pratica, causa la povertà del Paese, di sposare una bambina non è così poco frequente.

Be the first to comment on "Il Badal in Afghanistan e Hameya la sfortunata sposa bambina"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*