Espulso dall’Italia, cambia sesso e rientra come donna. Ma viene arrestata

Ha tentato di rientrare nel nostro Paese dopo aver cambiato sesso.

E’ l’incredibile storia che vede come protagonista un brasiliano di 37 anni, precedentemente espulso dall’Italia sul finire dello scorso anno e ora nuovamente arrestato.

Anzi, sarebbe corretto dire arrestata, dato che nel frattempo il 37enne ha cambiato sesso, probabilmente con il solo scopo di eludere la legge e rientrare in Italia.

Ma andiamo per ordine. Il decreto di espulsione per il brasiliano era stato emanato dal prefetto di Padova il 27 dicembre 2018, con divieto di reingresso nel nostro Paese per tre anni dal giorno dell’espulsione, eseguita il 22 gennaio.

Il 37enne era stato accompagnato all’aeroporto di Malpensa, dove aveva preso un volo di sola andata per San Paolo.

Una volta tornato in Brasile, l’uomo ha deciso di cambiare sesso e di rientrare clandestinamente in Italia.

Il brasiliano è effettivamente riuscito a tornare nel nostro Paese, arrivando anche a sposare un italiano. Le nozze si sono celebrate lo scorso 5 luglio.

Proprio grazie all’unione civile, la “neo” brasiliana ha deciso di tentare di ottenere il permesso di soggiorno, presentandosi nei locali dell’ufficio immigrazione di Reggio Emilia lo scorso 22 luglio.

Tuttavia, gli operatori hanno subito notato che qualcosa non quadrava, specialmente dal rilevamento delle impronte digitali.

Nell’ufficio immigrazione è infatti emerso che le impronte erano identiche a quelle di un 37enne brasiliano espulso poco tempo prima dall’Italia.

Pertanto, per la brasiliana è scattato subito l’arresto. Dovrà rispondere di reintroduzione illegale sul territorio nazionale.

About the Author

Roberto
Roberto
Autore esperto di immigrazione, stranieri e di tematiche relative alla cittadinanza

Be the first to comment on "Espulso dall’Italia, cambia sesso e rientra come donna. Ma viene arrestata"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*