Adam e Rami ancora senza cittadinanza: l’Italia si è dimenticato di loro?

adam rami cittadinanza

Che fine hanno fatto Adam e Rami, i due ragazzi che hanno aiutato le forze dell’ordine ad individuare e fermare Ousseynou Sy, il conducente dello scuolabus che aveva intenzione di fare una strage?

Come noto, fin dal giorno dopo i due vicepremier del governo Conte, Matteo Salvini e Luigi Di Maio, avevano manifestato l’intenzione di premiare i due giovani che frequentano la scuola media di Crema, promettendo loro il conferimento della cittadinanza italiana prima del compimento della maggiore età.

Adam e Rami, infatti, sono nati da genitori di origine straniera.

Ma i due ragazzini, che avevano avuto la freddezza di chiamare i soccorsi fornendo indicazioni utilissime sulla direzione intrapresa dal bus, sembrano essere caduti nel dimenticatoio. Con il passare delle settimane i riflettori sono andati spegnendosi e nè il ministro dell’Interno nè altri esponenti del governo gialloverde hanno più affrontato la questione.

Eppure nel primissimo periodo successivo ai fatti di San Donato Milanese sembrava che l’intero mondo politico fosse concorde nel conferire la cittadinanza italiana ad Adam e Rami.

Una misura caldeggiata prima dalle opposizioni, in primis dal Partito Democratico, e poi valutata positivamente anche da Movimento 5 Stelle e Lega.

Sono passati due mesi ma della cittadinanza per i due ragazzi nemmeno l’ombra: chissà che Salvini non ci abbia ripensato, specialmente tenendo conto del fatto che l’eventualità di dare la cittadinanza ai due piccoli “eroi” aveva riaperto il dibattito sullo Ius Soli, su cui la Lega è fortissimamente contraria.

Il sindaco di Crema, Stefania Bonaldi, ha confermato che dal Viminale non è arrivata nessuna indicazione.

E nemmeno Adam e Rami hanno più saputo nulla. “Salvini mi ha detto che sono come suo figlio, poi però la legge è rimasta la stessa”, ha detto Rami alla stampa.

La paura è che anche stavolta sia stata utilizzata una vicenda per soli scopi elettorali.

About the Author

Roberto
Roberto
Autore esperto di immigrazione, stranieri e di tematiche relative alla cittadinanza

1 Comment on "Adam e Rami ancora senza cittadinanza: l’Italia si è dimenticato di loro?"

  1. MA COMUNQUE I DUE RAGAZZI POSSONO CHIEDERE LA CITTADINANZA AL COMPIMENTO DELL MAGGIORE ETA’ (DOCUMENTANDO LA FREQUENZA SCOLASTICA)

Leave a comment

Your email address will not be published.


*