Un ambulante marocchino salva la vita della dottoressa di Crotone, eroe per caso

A salvare la vita alla dottoressa aggredita a Crotone è stato un venditore ambulante extracomunitario. Il fatto è accaduto ieri, all’esterno dell’ospedale della città calabrese.

La dottoressa era appena uscita dal presidio e stava per fare rientro a casa, quando ad un certo punto è stata aggredita da un uomo sulla cinquantina, che l’ha colpita al collo con un cacciavite provocandole una grossa ferita.

Ad evitare guai peggiori per la dottoressa, la 56enne Maria Carmela Calindro, è stato il provvidenziale intervento di un venditore ambulante extracomunitario, che è riuscito a far desistere l’uomo e a chiamare i soccorsi per la donna aggredita. La dottoressa è stata ricoverata in codice rosso ma fortunatamente si è salvata.

Il salvatore si chiama Mustafa El Aoudi, che ha affrontato Luigi Amoruso, disoccupato di 50 anni, riuscendo a bloccarlo fino all’arrivo della polizia. Amoruso è stato subito arrestato con l’accusa di tentato omicidio.

Alle forze dell’ordine ha poi spiegato i motivi del gesto: un anno fa la mamma dell’aggressore era stata ricoverata nel reparto dove lavora la dottoressa Calindro, ed era morta dopo poche settimane.

Il 50enne riteneva la dottoressa direttamente responsabile del decesso di sua madre, e voleva quindi vendicarsi.

Mustafa El Aoudi ha detto di aver fatto “quello che avrebbero fatto tutti“.

Il venditore ambulante è nato in Marocco quarant’anni fa, ma si trova in Italia da circa vent’anni. Per la precisione a Crotone, in località Sant’Anna, dove vive con sua moglie e i tre figli, nati tutti nel capoluogo calabrese.

Mustafa era arrivato nel nostro Paese come clandestino, e non ha mai preso la cittadinanza italiana.

Ma nonostante questo non solo si è sempre dato da fare per cercare di dare una vita dignitosa a sè stesso e alla sua famiglia, ma ha anche salvato una vita umana.

A dimostrazione di come, troppo spesso, vengono lanciati giudizi e anatemi fin troppo affrettati anche da parte di chi si trova nelle posizioni governative apicali.

Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana

Il Presidente della Repubblica Mattarella ha oggi nominato Mustapha El Aoudi, 40 anni (Crotone), Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana:

«Per il coraggio e l’altruismo con cui, a proprio rischio, è intervenuto in difesa di una donna violentemente aggredita».

Il 4 dicembre scorso è intervenuto in difesa di Nuccia Calindro, una dottoressa dell’ospedale «San Giovanni di Dio» di Crotone, aggredita violentemente (e gravemente ferita) da un uomo che l’accusava della morte della madre.

Grazie all’intervento del marocchino l’aggressore è stato fermato dalla Polizia e portato in Questura.

About the Author

Roberto
Roberto
Autore esperto di immigrazione, stranieri e di tematiche relative alla cittadinanza

Leave a comment

Your email address will not be published.


*