Tassa sul permesso di soggiorno, sospesa la pronuncia del Tar del Lazio

permesso-soggiornopermesso-soggiorno

La corte superiore della giustizia amministrativa ha deciso di sospendere la sentenza del Tar del Lazio favorevole agli stranieri in Italia, la conseguenza immediata è che gli extracomunitari richiedenti il rilascio o rinnovo del permesso di soggiorno dovranno versare al momento della spedizione del kit postale le somme di denaro richieste in passato.

Le domande di rimborso delle tasse del permesso di soggiorno nel frattempo presentate saranno sospese in attesa dell’esito dell’udienza del 13 ottobre 2016 sempre presso l’organo giudiziario.

Il testo della decisione :

Consiglio di Stato in sede giurisdizionale (Sezione Terza)

Il Presidente ha pronunciato il presente

DECRETO

sul ricorso numero di registro generale 7047 del 2016, proposto dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, dal Ministero dell’Interno e dal Ministero dell’Economia e delle Finanze, in persona dei rispettivi legali rappresentanti pro tempore, rappresentati e difesi per legge dall’Avvocatura Generale dello Stato, presso i cui uffici sono domiciliati in Roma, alla via dei Portoghesi, n. 12;
contro
La Cgil (Confederazione Generale Italiana del Lavoro) e l’Inca (Istituto Nazionale Confederale di Assistenza – Cgil);
per la riforma
della sentenza del T.A.R. per il Lazio, Sede di Roma, Sez. II quater, n. 6095/2016, nonché della precedente ordinanza collegiale del medesimo T.A.R n. 5290/2014 (che ha respinto un eccezione di inammissibilità del ricorso di primo grado e contro la quale è stata proposta riserva d’appello);

Visti il ricorso in appello e i relativi allegati;
Vista l’istanza di misure cautelari monocratiche proposta dalle Amministrazioni appellanti, ai sensi degli artt. 56 e 98, co. 1, cod. proc. amm.;
Considerato che emergono elementi che inducono a ritenere sussistenti i presupposti per sospendere l’esecutività della sentenza impugnata;

P.Q.M.
accoglie l’istanza formulata dalle Amministrazioni appellanti, volta ad ottenere una favorevole misura monocratica cautelare, e sospende l’esecutività della sentenza del T.A.R. per il Lazio, Sede di Roma, n. 6095 del 2016.
Fissa, per la discussione, la camera di consiglio del 13 ottobre 2016.
Il presente decreto sarà eseguito dall’Amministrazione ed è depositato presso la Segreteria della Sezione, che provvederà a darne comunicazione alle parti.
Così deciso il giorno 14 settembre 2016.

Approfondimento : rimborso e tassa sul permesso di soggiorno

About the Author

stranieri-admin
stranieri-admin

Webmaster ed esperto in diritto immigrazione