“Stanza in affitto ma no immigrati e gay”, a Roma altro cartello shock

cartello roma razzismo

A qualche settimana di distanza dal caso della ragazza pugliese che si è vista negare un appartamento a Milano perchè “terrona”, spunta fuori un annuncio shock anche a Roma.

“No immigrati (anche se regolari), no gay, no animali”: sul cartello “Affittasi” che annuncia la disponibilità di una stanza ammobiliata a 300 euro al mese in affitto in zona Bufalotta viene precisato che non sono affatto gradite persone immigrate, anche se in possesso di un regolare permesso di soggiorno.

Non solo: sull’annuncio viene chiaramente scritto che oltre agli immigrati, non sono ammessi neppure gli omosessuali.

Infine, l’accesso alla casa in via Tesauro è negato anche agli animali, tanto per non farsi mancare niente.

Non appena un utente ha pubblicato online la foto, l’annuncio è diventato praticamente virale, scatenando un’ondata di indignazione nei confronti del proprietario dell’appartamento (un certo signor Marcello, ndr).

Per molti si tratta dell’ennesimo caso razzista, dopo quello della signora leghista che ha rifiutato di dare in affitto la sua abitazione ad una ragazza pugliese inviandole anche degli audio che la giovane ha provveduto a pubblicare online.

Tuttavia, alcuni utenti hanno anche preso le difese del padrone di casa, affermando che ognuno è libero di scegliere a chi affittare la propria abitazione.

Come riportato dalla testata “Fanpage”, l’appartamento farebbe parte del patrimonio residenziale pubblico del Comune di Roma, in quanto edificato all’interno dei Piani di Zona del Comune di Roma: si tratta di terreni espropriati da Roma Capitale che hanno poi usufruito di numerosi sgravi fiscali.

About the Author

Roberto
Roberto
Autore esperto di immigrazione, stranieri e di tematiche relative alla cittadinanza

Be the first to comment on "“Stanza in affitto ma no immigrati e gay”, a Roma altro cartello shock"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*