Si tuffa nel fiume e salva una donna, il sindaco: “Diamogli la cittadinanza italiana”

Il suo gesto eroico gli varrà l’ottenimento della cittadinanza italiana. Un richiedente asilo è il protagonista di questa storia a lieto fine: l’uomo, qualche mese fa, non ha esitato nemmeno un secondo nel tuffarsi nel fiume e salvare la vita ad una donna.

La vicenda si è verificata a Edolo, anche se il richiedente asilo, proveniente dal Mali, è domiciliato a Vezza d’Oglio, un comune a poca distanza.

Il giovane, che ha 29 anni, si è subito accorto che una donna si era gettata nel fiume Oglio, probabilmente con l’intento di togliersi la vita.

Nonostante le acque gelide, il giovane si è immediatamente tuffato nel fiume per salvare la donna, aiutato da un pensionato. Fortunatamente, il richiedente asilo è riuscito a salvarla da un tragico destino.

Un gesto che è stato salutato con grandi elogi dalla comunità edolese, e anche l’amministrazione comunale non è rimasta indifferente dinanzi ad un atto di tale eroismo. Il sindaco Luca Masneri ha voluto ringraziare pubblicamente il giovane proveniente dal Mali, ma l’azione del primo cittadino non si è fermata qui.

Il sindaco di Edolo ha infatti scritto alla Prefettura raccontando il gesto eroico del richiedente asilo e chiedendo che gli venga consegnata la cittadinanza italiana: la sua richiesta di permesso di soggiorno è stata infatti recentemente negata.

Il sindaco Luca Masneri è convinto che a Brescia accoglieranno la proposta: l’Amministrazione di Edolo spera in un esito positivo per poter celebrare il maliano con la consegna della cittadinanza italiana.

About the Author

Roberto
Roberto
Autore esperto di immigrazione, stranieri e di tematiche relative alla cittadinanza

Be the first to comment on "Si tuffa nel fiume e salva una donna, il sindaco: “Diamogli la cittadinanza italiana”"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*