Regolarizzazione migranti, Salvini non ci sta: “Fermeremo questa vergogna”

salvini regolarizzazione migranti governo

Il governo Conte sembra ormai aver trovato l’intesa sulla regolarizzazione dei migranti, con l’introduzione di un permesso di soggiorno temporaneo, che dovrebbe avere una durata di sei mesi.

Tuttavia, le forze di opposizione continuano a criticare profondamente il provvedimento, considerato una sorta di “sanatoria” per tutti gli immigrati irregolari.

Matteo Salvini, leader della Lega ed ex responsabile del Viminale, ha nuovamente attaccato l’esecutivo sostenuto da PD, Italia Viva, Movimento 5 Stelle e Liberi e Uguali. Per Salvini, infatti, la regolarizzazione di braccianti, colf e badanti che viene introdotta nel DL Rilancio è solo “l’ennesima vergogna”.

“Invece di assicurare un lavoro ai milioni di italiani disoccupati e ai tanti immigrati regolari il governo pensa a una maxi sanatoria per migliaia di clandestini”, tuona il senatore leghista, che pensa già ad una raccolta firme per fermare la misura governativa. “Faremo tutto quello che la democrazia permette per evitare questa ennesima vergogna”, aggiunge il numero uno del Carroccio.

La regolarizzazione dei migranti, per Salvini, è un “insulto nei confronti di 5 milioni di immigrati regolari presenti in Italia, dei due milioni di italiani in cerca di lavoro e dei 200.000 immigrati che oggi sono all’estero in attesa di rientrare in Italia per lavorare in agricoltura, con i documenti in regola e con professionalità”.

Nel frattempo la Coldiretti chiede al Governo di introdurre anche i voucher. Per la maggiore associazione di rappresentanza e assistenza dell’agricoltura italiana, infatti, la sola regolarizzazione dei migranti non è una misura sufficiente: “Nelle campagne le esigenze sono immediate – spiega il presidente Ettore Prandini – è necessaria subito una radicale semplificazione del voucher “agricolo” che possa ridurre la burocrazia e consentire anche a percettori di ammortizzatori sociali, studenti e pensionati italiani lo svolgimento dei lavori nei campi”.

About the Author

Roberto
Roberto
Autore esperto di immigrazione, stranieri e di tematiche relative alla cittadinanza

1 Comment on "Regolarizzazione migranti, Salvini non ci sta: “Fermeremo questa vergogna”"

  1. E non avevo letto dei voucher… bene, io direi di iniziare a pagare quelli di coldiretti con i voucher vediamo poi cosa ne pensano della loro misura!

Leave a comment