Regolarizzazione, crescono le domande: superata quota 80.000

donne caporalato bus

Con il passare dei giorni il numero di domande di regolarizzazione comincia ad assumere proporzioni ampie.

I dati al 30 giugno evidenziano che sono già pervenute 80.366 domande di regolarizzazione, di cui 69.721 già perfezionate e 10.645 in corso di lavorazione. A riferirlo è il Ministero dell’Interno, che ha fornito il secondo report dall’avvio della procedura, partita lo scorso 1 giugno.

E’ lo stesso Viminale a confermare come il trend giornaliero sia in crescita, pertanto nel mese di Luglio è previsto un ulteriore aumento delle domande.

Basti pensare che il 1 giugno le domande presentate furono 870, mentre alla giornata del 30 giugno le domande perfezionate in media sono ben 2.324.

Ma quali sono i settori che vedono più domande presentate? Al primo posto troviamo il lavoro domestico e di assistenza alla persona, con 61.411 domande perfezionate (l’88% del totale). Inoltre, altre 8.116 domande sono in lavorazione (il 76% del totale).

Le domande relative al settore domestico sono maggiormente presenti in Lombardia, mentre il settore agricolo registra moltissime domande in Campania.

Come evidenziato anche dall’AGI, su 61.411 datori di lavoro che hanno perfezionato la domanda di regolarizzazione per il settore domestico, 45.730 sono italiani (il 75% del totale). Ancora più alta la percentuale che riguarda il settore agricolo: su 8.310 datori di lavoro 7.451 sono italiani (90%).

Infine, per quanto riguarda la nazione di provenienza dei vari lavoratori che hanno presentato domanda nel settore domestico e di assistenza alla persona, abbiamo al primo posto il Marocco, seguito da Ucraina e Bangladesh; nel settore agricolo e nell’allevamento, invece, primeggiano Albania, Marocco e India.

About the Author

Roberto
Roberto
Autore esperto di immigrazione, stranieri e di tematiche relative alla cittadinanza

Be the first to comment on "Regolarizzazione, crescono le domande: superata quota 80.000"

Leave a comment