Reddito di cittadinanza per stranieri, sul sito INPS i moduli aggiornati

reddito di cittadinanza

RdC : necessari i certificati dall’estero per Gli Stranieri

Le modifiche previste nella conversione del decreto-legge dello scorso 28 gennaio 2019 sono ora formalmente inserite come requisiti per fare domanda per il reddito e la pensione di cittadinanza.

Sul sito internet dell’INPS, infatti, sono stati pubblicati i modelli con l’aggiunta delle modifiche volute dal governo.

In particolare è stato stabilito che gli stranieri che vogliono fare richiesta di reddito di cittadinanza possono farlo solo fornendo idonea certificazione che attesti la situazione reddituale, familiare e patrimoniale nel Paese d’Origine.

“I cittadini di Stati non appartenenti all’Unione Europea – si legge nel dispositivo – ai fini dell’accoglimento della richiesta devono produrre apposita certificazione, rilasciata dall’autorità competente dello Stato estero, tradotta in lingua italiana e legalizzata dall’autorità consolare italiana, al fine di comprovare la composizione del nucleo familiare ed il possesso dei requisiti reddituali e patrimoniali”.

Questa introduzione ha sollevato forti polemiche. L’opposizione al governo Conte, ed in particolare il Partito Democratico, hanno subito fatto notare come per alcuni cittadini stranieri sia praticamente impossibile richiedere la documentazione al proprio Paese d’Origine: un esempio lampante, come hanno sottolineato i deputati e i senatori “Dem”, è quello della Siria, dove solo nei giorni scorsi è stata riconquistata l’ultima roccaforte dello Stato Islamico dall’esercito alleato.

Per questo, nel modulo è stato inserito anche che la nuova disposizione non può essere applicata “nei confronti dei cittadini aventi lo Status di rifugiati; qualora convenzioni internazionali dispongano diversamente; nei confronti di cittadini di stati nei quali è oggettivamente impossibile acquisire tale documentazione, identificati con decreto del Ministro del Lavoro e delle Politiche sociali di concerto con il Ministro degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale”.

Proprio in riferimento al terzo aspetto, la legge ha previsto che il decreto dovrà essere emanato entro tre mesi.

Inoltre, sul sito dell’INPS viene precisato che sarà l’ente stesso ad indicare le modalità che spiegheranno come e quando presentare la certificazione per richiedere il sussidio.

Il reddito di cittadinanza è uno dei cavalli di battaglia del Movimento 5 Stelle: i pentastellati hanno puntato molto su questa misura in campagna elettorale, ottenendo un largo consenso.

About the Author

Roberto
Roberto
Autore esperto di immigrazione, stranieri e di tematiche relative alla cittadinanza

Be the first to comment on "Reddito di cittadinanza per stranieri, sul sito INPS i moduli aggiornati"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*