Peruviani liberi di circolare in Europa, il visto non serve più

L’Europarlamento ha approvato l’accordo tra Ue e governo peruviano per la libera circolazione al massimo di 90 giorni dei cittadini peruviani nel’area Schengen. Ma ci sono delle eccezioni

D’ora in poi tutti i cittadini peruviani potranno viaggiare in tutti i Paesi dell’area Schengen, Italia compresa, senza dover richiedere il visto d’ingresso per un periodo massimo di 90 giorni su un totale di 180 giorni.

È questo il risultato dell’accordo tra Unione Europea e Perù diventato definitivo in questi giorni dopo l’approvazione dell’Europarlamento anche se provvisoriamente il provvedimento era già in vigore dal 15 marzo scorso.

Un accordo, che ha ottenuto ben 611 a favore a fronte dei 59 contrari, che vale per tutti i viaggiatori, tranne quelli che facciano il loro ingresso in Europa per motivi di lavoro che avranno ancora l’obbligo di richiedere la concessione di un visto ingresso, anche se non vale per artisti, sportivi, uomini d’affari, inviati di testate giornalistiche o tirocinanti.

La novità comunque è importante perché riguarda soprattutto i turisti, gli studenti, e i familiari o gli amici degli immigrati peruviani che vivono già in Europa. Nel nostra Paese ad esempio sono stimati in 110 mila e ora potranno vedere parenti e amici ogni volta che vogliono senza bisogno di dover chiedere il permesso di soggiorno.

Italia a parte, l’accordo vale anche per Francia, Germania, Austria, Grecia, Danimarca, Finlandia, Belgio, Lussemburgo, Paesi Bassi, Portogallo, Polonia, Repubblica Ceca, Slovacchia, Spagna, Svezia, Islanda, Slovenia, Estonia, Lettonia, Lituania, Ungheria e Malta.

Non si applica invece nel Regno Unito e in Irlanda ma anche nei territori d’oltremare di Francia e Olanda.

Cosa serve quindi ad un cittadini peruviano per entrare in Europa ?

Occorre avere un passaporto valido ancora per almeno tre mesi dall’ingresso, aver già acquistato il biglietto di ritorno, possedere risorse sufficienti per mantenersi durante il viaggio e i documenti che dimostrino il motivo della visita e su dove si alloggerà.

About the Author

SONIA Paolin

Articolista in settore immigrazione di navigata esperienza