Pamela, la ragazza down che è diventata cittadina italiana

Di origini serbe, ma da sempre a Roma, Pamela ha la sindrome di Down. Grazie alla Comunità di Sant’Egidio ha frequentato le scuole e proprio per questo ora può prendere la cittadinanza

Da Roma arriva una storia che di questi tempi è ancora più significativa perché dimostra che l’inclusione, con un minimo di buon senso da parte delle autorità, nel nostro Paese è ancora possibile.

Ed è la vittoria di Pamela, ragazza di origini Rom e nuova cittadina italiana dopo aver firmato ufficialmente i documenti in Comune.

La ragazza, nata con la disabile sindrome di Down, è figlia di genitori rom arrivati in Italia dalla Serbia e stanziatisi a Roma in un campo nel quale le condizioni di vita sono piuttosto difficili.

Nonostante questo però fin da piccola ha dimostrato una grande curiosità, l’interesse per lo studio e la volontà di frequentare regolarmente la scuola.

Così, appoggiandosi al programma di Borse di Studio ‘Diritto alla Scuola Diritto al Futuro’, promosso e sostenuto dalla Comunità di Sant’Egidio che a Roma è una vera istituzione, Pamela è riuscita ad andare a a scuola come tutti gli altri coetanei approfittando della possibilità di inclusione che viene offerta ai bambini rom.

E quando è cresciuta ha anche manifestato la volontà di frequentare il laboratorio d’arte degli ‘Amici con Disabilità’ di Centocelle, un’opportunità che le ha dato modo di esternare anche la sua vena creativa.

Così alcune delle sue opere sono state anche esposte al Vittoriano, uno dei monumenti più significativi della Capitale e simbolo dello Stato.

Ma c’era un problema di fondo perché la ragazza alla sua nascita non era stata registrata all’anagrafe in Serbia, per la condizione di migranti dei suoi genitori, ma non risultava nemmeno all’anagrafe italiana e quindi rischiava di essere senza nessun diretto e protezione.

Una situazione delicata che però, sempre grazie all’appoggio della Comunità di Sant’Egidio, è stata sistemata. Pamela ha completato tutto il percorso scolastico in Italia, quindi ha diritto ad ottenere la nostra cittadinanza.

E ora che tutti i documenti sono stati completati e presentati, il Comune di Roma l’ha riconosciuta come nuova cittadina italiana lanciando anche un messaggio importante verso tutti quelli che credono in una speranza per il futuro.

About the Author

Avatar
Sonia
Articolista in settore immigrazione di navigata esperienza

Be the first to comment on "Pamela, la ragazza down che è diventata cittadina italiana"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*