Pacchetto anti-terrorismo e nuove regole sulla doppia cittadinanza in Germania

ministro tedesco migranti germania cittadinanzaministro tedesco migranti germania cittadinanza

Germania, tolleranza zero contro i migranti che commettono reati

Il nuovo pacchetto anti-terrorismo presentato dal ministro dell’Interno, Thomas de Maizie’re, prevede pugno duro anche con i cittadini tedeschi dal doppio passaporto

Il fantasma della minaccia terroristica in Germania sembra spingere il governo guidato da Angela Merkel a provvedimenti drastici come dimostra il pacchetto anti-terrorismo appena presentato dal
ministro dell’Interno, Thomas de Maizie’re, che nell’occasione ha confermato anzitutto la volontà di favorire arresti ed espulsioni per tutti quei migranti che commettono crimini oppure minacciano la sicurezza nazionale.

polizia germania migrazione cittadinanza tedesca

polizia germania cittadinanza tedesca

Un provvedimento che vale in primis per i cittadini tedeschi con doppio passaporto. Secondo il ministro infatti chi combatte fianco a fianco con i gruppi jihadisti dovrebbe essere privato della cittadinanza tedesca.

Ecco perché saranno rese ancora più dure le regole per il diritto di soggiorno destinato agli stranieri : chi ha commesso reati o che rappresenta una minaccia per la sicurezza pubblica in Germania non potrà essere preso in considerazione.

Inoltre Thomas de Maizie’re ha anticipato che il governo vuole anche introdurre un nuovo motivo di arresto, quello per la minaccia della sicurezza pubblica e anche in questo caso si potrà applicare l’obbligo.

Altri provvedimenti previsti sono il rafforzamento di personale e di dotazioni a livello personale, integrazione dei migranti, ma anche determinazione e durezza contro criminali, attentatori e fautori del radicalismo.

E ancora, tolleranza zero contro i profughi raggiunti da un decreto di espulsione che non vogliono andarsene.

Verranno tollerati ritardi solo per comprovati motivi, come quelli legati alla salute, ma non ci sarà accondiscendenza con chi invece crea ostacoli alla sua espulsione con trucchi o reati che possono anche mettere a repentaglio la sicurezza pubblica.

Al massimo potranno godere di brevi rinvii, ma non succederà più che vengano ignorati, così favorendoli, come è stato sino ad oggi anche in Germania.

About the Author

SONIA Paolin
Articolista in settore immigrazione di navigata esperienza