Musulmani, il ramadan si conclude con la ʿīd al-fitr

Eid-al-Fitrn 2017Eid-al-Fitrn 2017

La festa che conclude il mese di ramadan 2017 per i musulmani è all’insegna della preghiera ma anche del cibo e della convivialità

La ʿīd al-fitr (detta anche Eid-al-Fitr) è la seconda festa religiosa più importante della cultura islamica e cade alla fine del mese lunare di digiuno del ramadan, cioè oggi 25 giugno 2017, simboleggiando la gioia per la fine del lungo periodo di digiuno che devono rispettare i musulmani. Infatti la sua traduzione significa “festa dell’interruzione“, indicando la fine del digiuno.

Una festa nella quale, dopo i sacrifici del mese di digiuno appena terminato, possono rendere grazie a Dio che li ha accompagnati in questo sforzo, ma serve anche per rispettare un altro caposaldo della religione islamica, quello della ‘zakat‘ che è l’obbligo della raccolta di elemosine da destinare a chi ne ha bisogno.

All’inizio della festa ci si deve presentare puliti e ordinati perché la pulizia esteriore è considerato un indice di quella interiore.

Ma come si celebra questa festa ? Alla mattina c’è una preghiera in gruppo, seguita dalle visite ai parenti e agli amici con scambi di doni ma anche dell’elemosina ai poveri.

I musulmani devono offrire una Salat (ossia una preghiera a Dio) la mattina presto all’interno di una Id gah, lo spazio aperto dedito alla preghiera insieme ad altri fedeli e ascoltare la Khutba soltanto se ne hanno voglia, se no sono anche liberi di andarsene.

E durante l’Eid al-Fitr sarebbe meglio uscire dal luogo di preghiera dopo aver mangiato un cibo tradizionale come i datteri.

Poi si imbandiscono banchetti e vengono consumati i dolci tradizionali. Un giorno che però per i musulmani è anche quello del perdono di tutto quello che è successo durante l’ultimo anno. Infatti in questa festa è molto forte il senso di fratellanza: ecco perché tutti si abbracciano fra di loro indipendentemente dal loro stato sociale e dalla loro condizione economica.

Anche i bambini possono partecipare alla festa e divertirsi indossando vestiti nuovi, partecipando alle celebrazioni con il disegno a mano di bigliettini d’auguri ideati per l’occasione da donare a familiari e amici.

Ma allaʿīd al-fitr sono invitati anche i non musulmani che possono così familiarizzare e scoprire usanze e culture nuove.

About the Author

stranieri-admin
stranieri-admin

Webmaster ed esperto in diritto immigrazione