Ministro per la Famiglia rilancia la cittadinanza ius culturae

elena bonetti ministro

Elena Bonetti ripropone la normativa sulla cittadinanza per ius culturae

La Prof.ssa Elena Bonetti è Ministra per le Pari Opportunità e la Famiglia ha giurato il 5 settembre 2019 nelle mani del Presidente della Repubblica nel Salone del Quirinale.

Sulla rivista Avvenire alla domanda specifica : “Ci sono decine di migliaia di “nuovi italiani” che non sono cittadini. Se ne farà carico?”

“La scuola è il luogo dove si costruisce la cittadinanza”

Ho sempre ritenuto che la scuola sia il primo luogo in cui si costruisce la cittadinanza italiana.

Un errore non aver approvato la riforma della cittadinanza ius culturae

Il neo Ministro della famiglia aggiunge “penso che sia stato un errore nella scorsa legislatura non approvare la legge sullo ius culturae

Una nuova legge di iniziativa popolare

“Ho sostenuto l’iniziativa di legge popolare promossa in tal senso dai Comitati di Azione civile

I Comitati Azione Civile sono un movimento dal basso in cui tutti possono partecipare e contribuire a rendere migliore il nostro Paese, dal 12 al 14 settembre si raccolgono le firme per la legge di iniziativa popolare Ius Culturae.

elena bonetti ministro

Spero che in questa legislatura si trovino le condizioni perché questo accada.

“Educare e formare nelle nostre scuole ragazzi nati e cresciuti in Italia ai quali di fatto non riconosciamo la cittadinanza è come allenare una squadra e poi lasciarne metà in panchina. Ci perdiamo tutti”.

L’opposizione insorge contro la “cittadinanza facile”

Il senatore di FI, Maurizio Gasparri, è il primo a commentare con sdegno.

La legge sulla cittadinanza in Italia è già molto generosa

Se lo ius culturae è un modo elegante per impacchettare una cittadinanza facile noi ci opporremo fermamente.

About the Author

stranieri-admin
stranieri-admin
Webmaster ed esperto in diritto immigrazione

Be the first to comment on "Ministro per la Famiglia rilancia la cittadinanza ius culturae"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*