Lavoravano nell’impresa boschiva senza permesso di soggiorno: denunce e sanzioni

lavoratori permesso di soggiorno impresa boschiva

Tre persone denunciate e multe salate, oltre alla sospensione dell’attività lavorativa. Il blitz delle forze dell’ordine ha fatto emergere l’ennesimo caso di lavoratori non in regola.

Questa volta ad accertare l’irregolarità sono stati i militari della stazione carabinieri forestale di Empoli, che hanno effettuato dei controlli nel territorio di Fucecchio, e precisamente in località “Menchina”.

In quella zona si stava infatti svolgendo un taglio boschivo, e i militari – coadiuvati dai carabinieri del nucleo ispettorato del lavoro – hanno voluto verificare che tutto si stesse svolgendo nel pieno rispetto della legge.

Le forze dell’ordine hanno subito accertato che il taglio boschivo era regolarmente autorizzato, ma anche che le persone che stavano lavorando lì non erano affatto regolarizzate.

Gli operatori dell’Arma hanno subito individuato due lavoratori di nazionalità albanese, identificati tramite passaporto ma privi del permesso di soggiorno.

Addirittura uno dei due si trovava nel nostro Paese dal gennaio 2017, e per tutto questo tempo era rimasto in Italia senza essere provvisto della documentazione necessaria alla permanenza.

I due sono stati denunciati per soggiorno illegale nel territorio dello Stato Italiano, mentre il titolare della ditta boschiva è stato segnalato all’autorità giudiziaria: per lui è scattata la denuncia per sfruttamento della manodopera clandestina. Inoltre, l’attività lavorativa della ditta è stata sospesa.

Ma non è tutto, perchè il blitz delle forze dell’ordine è costato al titolare della ditta boschiva anche una sanzione amministrativa piuttosto pesante: oltre 3000 euro di multa, una pena conforme quanto stabilito dalla legge regionale e dal relativo Regolamento applicativo che è a essa connesso.

Come spiegato dagli stessi militari forestali, le imprese boschive a partire dal 1 gennaio 2018 “devono garantire la riconoscibilità del personale tramite apposito tesserino di identificazione da esibire assieme a un documento di identità”.

About the Author

Roberto
Roberto
Autore esperto di immigrazione, stranieri e di tematiche relative alla cittadinanza

Be the first to comment on "Lavoravano nell’impresa boschiva senza permesso di soggiorno: denunce e sanzioni"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*