La nuova vita della Straberry. Paghe adeguate, pause e mascherine per i braccianti

straberry caporalato

La lezione è servita, o almeno così sembra. Dopo le ferocissime critiche piovute addosso alla Straberry, l’azienda agricola fondata dal giovane bocconiano Guglielmo Stagno D’Alcontres, la situazione all’interno dei campi di fragole di Cassina de’ Pecchi sembra essersi totalmente ribaltata nel giro di un mese.

Come noto, la Straberry era finita sotto inchiesta per il trattamento riservato ai braccianti agricoli, per lo più stranieri, costretti a lavorare in condizioni disumane, con paghe irrisorie, senza alcuna tutela.

Lo scorso 10 agosto la Guardia di Finanza aveva fatto irruzione all’interno dell’azienda, sequestrando tutti gli immobili. Erano state rese pubbliche anche alcune agghiaccianti intercettazioni, dove D’Alcontes parlava dei braccianti in maniera fortemente discriminatoria, etichettandoli come “animali”. Tutto questo nonostante all’esterno la Straberry veniva fatta passare come un brand di eccellenza.

Dopo un mese tutto sembra essere cambiato nei campi di fragole di Cassina de’ Pecchi. Come riportato anche dal quotidiano “La Repubblica”, i lavoratori hanno adesso una paga conforme ai contratti nazionali e sono muniti dei dispositivi di protezione (a cominciare dalle mascherine) per ridurre al minimo il rischio di contagio da coronavirus.

Inoltre, i braccianti hanno ora diritto alla pausa, possono bere acqua durante il turno e possono lavarsi nelle docce. Insomma, i dipendenti dell’azienda vengono finalmente trattati come esseri umani.

Un cambiamento radicale dovuto anche al fatto che ora la Straberry ha bisogno di mostrare all’esterno che l’orrenda situazione precedente è stata definitivamente accantonata: il rischio è quello di perdere le richieste di forniture da parte dei colossi della Grande distribuzione organizzata. Uno scenario che deve essere assolutamente evitato anche per garantire il posto di lavoro ai braccianti.

L’idea è organizzare un evento di apertura al pubblico, con raccolta delle fragole, per consentire a tutti di verificare gli effettivi cambiamenti e tornare ad avere fiducia nel marchio.

About the Author

Roberto
Roberto
Autore esperto di immigrazione, stranieri e di tematiche relative alla cittadinanza

Be the first to comment on "La nuova vita della Straberry. Paghe adeguate, pause e mascherine per i braccianti"

Leave a comment