Italiani, polacchi e rumeni rispediti a casa nel dopo brexit

brexit UK inghilterra unione europeabrexit UK inghilterra UE unione europea

David Davis gela i migranti dell’unione europea

I cittadini comunitari, quindi Italiani, polacchi e rumeni principalmente, che decideranno di stabilirsi in Inghilterra nei prossimi due anni saranno “rispediti a casa”.

E’ quanto affermato dal ministro inglese David Davis, in un’intervista rilasciata al Mail On Sunday, questo nel caso ci sia un elevato numero di ingressi di nuovi cittadini comunitari nel periodo antecedente l’uscita dall’Unione Europea

Il ministro britannico per la Brexit a capo dei negoziati tra Gran Bretagna e Bruxelles ha poi negato che il governo di Sua Maestà voglia ripulire l’UK dai tre milioni di migranti UE, soprattutto italiani, polacchi e romeni, che si trovano già nel Regno Unito ma ha espresso la ferma intenzione di agire qualora i nuovi afflussi di comunitari diventassero troppo consistenti.

David Davis, il Segretario di Stato per il brexit e l’Unione europea, ha quindi concluso che i migranti comunitari già qui non dovranno lasciare il territorio della Gran Bretagna UK, ma per i nuovi arrivati dell’UE potrebbe dover essere imposto.

david davis UK UE brexit

David Davis UK UE brexit

Mr Davis preannuncia così una trattativa per gli immigrati europei già nel Regno Unito e per i britannici che vivono sul continente europeo.

Se un gran numero di migranti arrivano nel paese prima del Brexit “Potremmo decidere che il ‘diritto di soggiorno a tempo indeterminato’ si applica solo prima di una certa data”.

Intanto un altro uomo e grande amico vicino a David Cameron lascia il governo inglese.

May Ed Vaizey, sottosegretario per le Arti, ha lasciato il governo di Theresa May. Lo ha comunicato Downing Street e la notizia è stata riportata dai giornali inglesi.

E’ solo l’ultimo dei tanti uomini vicini a David Cameron ad essere stato dismesso dal nuovo esecutivo.

Espulso dal governo anche Ros Altman, sottosegretario alle Pensioni e Anna Soubry, sottosegretario agli Affari economici e convinta sostenitrice durante la campagna referendaria a favore del ‘Remain‘.

I cittadini italiani 204.000, polacchi 883.000 e rumeni 229.000, queste le cifre attuali di presenze in UK.

fonte ansa e telegraph.co.uk

About the Author

stranieri-admin
stranieri-admin
Webmaster ed esperto in diritto immigrazione

Be the first to comment on "Italiani, polacchi e rumeni rispediti a casa nel dopo brexit"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*