Italiani all’estero, arriva la Carta d’identità elettronica (CIE): Salvini firma il decreto

carta identità elettronica salvini

Ci sono novità molto importanti per i cittadini italiani che risiedono all’estero.

Grazie al decreto firmato qualche giorno fa dal ministro dell’Interno, Matteo Salvini, è stato approvato il documento contenente le modalità di emissione della Carta di identità elettronica (CIE) proprio per tutti gli italiani residenti all’estero attraverso la rete dei consolati.

Nel documento tecnico-organizzativo, che è stato messo a punto dal ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione internazionale, vengono chiaramente indicate le modalità attraverso cui i cittadini italiani residenti all’estero potranno richiedere la Carta di identità elettronica (CIE).

La Carta potrà quindi essere emessa – direttamente nei Consolati, ndr – in tutti i Paesi dell’Unione Europea ed in tutti quei Paesi dove la Carta di identità elettronica garantisce libertà di circolazione, ovvero Svizzera, Monaco Principato, San Marino, Norvegia, Città del Vaticano, Liechtenstein, Andorra e Islanda.

Le modalità tecniche di emissione della Carta d’identità elettronica (CIE) sono state stabilite nel decreto ministeriale del 23 dicembre 2015.

Grazie a queste linee guida i consolati vengono quindi autorizzati ad emettere la Carta a beneficio di tutti i cittadini italiani che ne faranno richiesta.

Prima di avviare ufficialmente il sistema, come spiegato dallo stesso Ministero dell’Interno sul proprio sito ufficiale, verrà predisposta una fase preliminare di sperimentazione che vedrà coinvolti i consolati di Vienna, Atene e Nizza.

Il decreto è ora alla firma del ministro degli Affari Esteri, Enzo Moavero Milanesi.

About the Author

Roberto
Roberto
Autore esperto di immigrazione, stranieri e di tematiche relative alla cittadinanza

Be the first to comment on "Italiani all’estero, arriva la Carta d’identità elettronica (CIE): Salvini firma il decreto"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*