Israele invita l’Unione Europea a non interferire sulle proprie leggi

Il fatto è successo a Tel Aviv dove, il primo ministro Israeliano, Benyamin Netanyahu ha ordinato al Ministero degli Esteri del proprio paese, di convocare con estrema urgenza l’Ambasciatore dell’Unione Europea, Emanuel Giaufret , per un secondo richiamo e rimprovero, passo che potrebbe essere solo il primo di una lunga serie.

Israele parla chiaro con l’Unione Europea

Secondo fonti giornalistiche non ben precisate, questa decisione è stata presa dal Primo Ministro Israeliano, dopo svariati incontri che il Giaufret avrebbe avuto con diversi esponenti del Governo di Israele, al fine di influenzare il cambiamento del testo della controversa bozza di Legge in discussione alla Knesset, Parlamento Ebraico, che indica Israele come stato Nazione di tutto il popolo Ebraico.

In tutto questo l’Ambasciata dell’Unione Europea, si è trincerata dietro un comunicato che asserisce l’impossibilità di divulgazione di conversazioni private avute dall’Ambasciatore con i vari esponenti politici.

In un comunicato stampa, Netanyahu, ha tuonato che, oltre a finanziare le varie Associazioni che tendono a minare lo Stato di Israele alle fondamenta, ed assiste a strane costruzioni illegali, l’Unione Europea, non comprendendo che Israele è uno Stato sovrano, cerca anche di interferire nella legislazione dello Stato.

La diatriba in questione si riferisce ad una bozza di Legge che mira a sancirne i simboli di Stato Nazione di tutto il popolo Ebraico, come la bandiera, l’inno Nazionale, le feste Nazionali ed il primato della lingua.

Un particolare paragrafo della bozza, ha suscitato molte critiche e, lo stesso Capo di Stato, Reuven Rivlin del Likud, ha espresso una ferma opposizione affermando che quel paragrafo consentirebbe la nascita di ghetti di comunità divise per religione o nazionalità.

Onde evitare che l’approvazione di questa legge proietti una immagine negativa del paese all’estero, il Capo dello Stato si è augurato che il testo sia prontamente modificato.

Be the first to comment on "Israele invita l’Unione Europea a non interferire sulle proprie leggi"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*