In classe tutti stranieri, padre marocchino ritira bimbo: “Questa non è integrazione”

scuola stranieri marocchinobimbi stranieri

Un 34enne di origine marocchina ha deciso di togliere suo figlio da una scuola perchè in classe sono tutti stranieri.

Mohamed (nome di fantasia usato per celare l’identità dell’uomo) si è laureato a Bologna, dove svolge la professione di impiegato.

Lui in Italia è arrivato quando aveva 4 anni, mentre la moglie è proprio nata nel nostro Paese, 32 anni fa.

Entrambi hanno deciso che il loro bambino non poteva stare in una classe piena di stranieri.

Mohamed ha subito chiarito di non voler affatto passare per razzista, ma al contrario ha voluto porre l’accento sul fatto che in questo modo non sarà mai possibile praticare una vera integrazione.

“Al momento dell’iscrizione — racconta Mohamed al “Corriere della Sera” — abbiamo indicato le quattro scelte richieste dal Comune: nelle prime tre scuole che avremmo preferito non c’era posto, ci hanno inseriti nella quarta”.

Questo istituto si è poi rivelato essere la scuola dell’infanzia del San Donato-San Vitale, appena fuori Massarenti.

“Il giorno dell’open day — spiega il papà del bimbo — avevo visto disegni con le bandiere di tutte le nazionalità nella scuola, ma avevo pensato si lavorasse molto sull’integrazione culturale, ma quando siamo arrivati a scuola il primo giorno ci siamo trovati in una classe con tutti i bambini stranieri”.

A quel punto, l’uomo è rientrato a casa e ne ha parlato con la moglie, prima di rivolgersi all’ufficio scolastico.

“Mi hanno detto che avrei dovuto rifiutare prima, ma come potevo conoscere la composizione della classe in anticipo?”.

Non voglio passare per razzista perché sarebbe folle viste le mie origini —  conclude il 34enne — ma qualcuno deve rendersi conto del problema in Comune, non si lavora così sull’integrazione“.

About the Author

Roberto
Roberto
Autore esperto di immigrazione, stranieri e di tematiche relative alla cittadinanza

Be the first to comment on "In classe tutti stranieri, padre marocchino ritira bimbo: “Questa non è integrazione”"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*