Ha un regolare permesso di soggiorno ma spaccia droga. La Questura glielo revoca e lo espelle dall’Italia

tribunale islam donna

Dovrà lasciare il Paese a causa delle sue ripetute condotte criminali. Il protagonista in negativo è un uomo di nazionalità marocchina, 40 anni, che risiede a Quinzano d’Oglio, un comune di poco più di 6000 abitanti situato in provincia di Brescia.

Stando a quanto riferito anche dai media locali, il marocchino è in possesso di un regolare permesso di soggiorno.

Tuttavia, il 40enne non sfruttava il suo regolare documento per cercare un lavoro e guadagnarsi da vivere onestamente, ma preferiva ottenere denaro attraverso azioni criminose, come lo spaccio di sostanze stupefacenti.

L’uomo di origine marocchina è stato infatti più volte arrestato e condannato nel corso degli anni a causa delle sue condotte illegali.

Per questo, vista la reiterazione dei reati, la Questura di Brescia ha deciso di togliergli il permesso di soggiorno, emettendo un atto di revoca nei confronti dell’uomo. Senza il documento, il 40enne dovrà fare rientro in Marocco.

Il 40enne fu arrestato una prima volta per spaccio di droga: allora la sentenza stabilì un anno di reclusione e 2000 euro di multa. Il marocchino fu poi beccato nuovamente, sempre per cocaina, beccandosi in quel caso 7 mesi di reclusione.

I carabinieri hanno riferito al Questore di Brescia che il soggetto in questione era da considerarsi “socialmente pericoloso”. Per questo motivo è stato deciso di revocargli il permesso di soggiorno, emettendo di conseguenza un provvedimento di espulsione.

About the Author

Roberto
Roberto
Autore esperto di immigrazione, stranieri e di tematiche relative alla cittadinanza

Be the first to comment on "Ha un regolare permesso di soggiorno ma spaccia droga. La Questura glielo revoca e lo espelle dall’Italia"

Leave a comment