Denuncia di aver perso il permesso di soggiorno ma non è vero, arrestato

Ha provato a beffare le forze dell’ordine raccontando una storia che si è poi rivelata completamente falsa.

E’ la storia di un cittadino straniero che si era presentato presso l’Ufficio Denunce della Questura di Ancona per sporgere denuncia.

L’uomo, un 33enne proveniente dalla Nigeria, ha subito spiegato di aver perso tutti i suoi documenti d’identità, tra cui il passaporto, la carta d’identità e il permesso di soggiorno.

L’individuo è giunto in Questura alle 16:30, convinto di poter raggirare gli agenti.

Ma sono bastati alcuni controlli per accorgersi che il racconto dell’uomo presentava delle falle non di poco conto.

Una volta svolte delle indagini ancora più approfondite, è infatti emerso che lo straniero aveva un passato da spacciatore, e per questo motivo tre anni fa gli era stato revocato il permesso di soggiorno.

L’uomo era stato anche arrestato nel 2016, nei pressi dell’Hotel House di Porto Recanati.

Ma non è tutto, perchè gli agenti sono riusciti a risalire anche ad un’altra misura che era stata imposta allo straniero.

L’uomo, infatti, arrestato per droga, era stato poi costretto a lasciare il nostro Paese perchè colpito da un provvedimento di espulsione.

Tuttavia, lo straniero non aveva mai abbandonato l’Italia, restando qui illegalmente per tutto questo tempo.

A quel punto, una volta chiarito il quadro, la polizia di Ancona ha provveduto ad arrestare nuovamente il cittadino straniero, che è stato portato presso le Camere di Sicurezza della Questura del capoluogo marchigiano.

About the Author

Roberto
Roberto
Autore esperto di immigrazione, stranieri e di tematiche relative alla cittadinanza

Be the first to comment on "Denuncia di aver perso il permesso di soggiorno ma non è vero, arrestato"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*