Danimarca, i bambini nati all’estero da jihadisti danesi non avranno la cittadinanza danese

I figli nati all’estero dai jihadisti danesi non avranno la cittadinanza danese, il governo lo ha annunciato giovedì dopo un accordo con il suo alleato in Parlamento.

“Contrariamente alle regole attuali, i bambini che nasceranno in aree in cui è illegale entrare o risiedere non riceveranno automaticamente la cittadinanza danese”, ha detto il ministero dell’Immigrazione e dell’Integrazione danese.

“I loro genitori hanno voltato le spalle alla Danimarca, non c’è motivo per i bambini di diventare cittadini danesi”, ha dichiarato il ministro

La data in cui il Parlamento discuterà il disegno di legge non è ancora nota, ma il ministro ha ritenuto che sarebbe stata solo una formalità, trattandosi di decisione già presa.

Tredici persone sono state condannate per aver aderito o tentato di unirsi a un’organizzazione terroristica.

Il nuovo accordo prevede inoltre che il ritiro della cittadinanza danese, per i titolari di doppia passaporto, possa ora essere effettuato con un semplice provvedimento amministrativo.

Copenaghen stima che circa una quarantina di jihadisti con legami con la Danimarca si trovino attualmente sul territorio dell’ex “califfato”.

Approfondimento : la cittadinanza danese

About the Author

stranieri-admin
stranieri-admin
Webmaster ed esperto in diritto immigrazione

Be the first to comment on "Danimarca, i bambini nati all’estero da jihadisti danesi non avranno la cittadinanza danese"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*