Coronavirus, lettera delle organizzazioni a Mattarella: “Subito sanatoria stranieri”

sanatoria stranieri coronavirus

La diffusione della pandemia da coronavirus potrebbe comportare conseguenze molto serie per la popolazione straniera che vive sul territorio italiano.

Di recente, esponenti politici come Emma Bonino e i Radicali hanno chiesto al Governo Conte di trovare soluzioni per i tanti rifugiati che si trovano nei centri di accoglienza e anche per tutti coloro sprovvisti di permessi di soggiorno e quindi impossibilitati ad accedere alle cure.

Ecco perchè diverse organizzazioni hanno inviato una lettera al Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, e ai ministri Teresa Bellanova (Agricoltura), Nunzia Catalfo (Lavoro), Lamorgese (Interni) e Provenzano (Sud) per chiedere una “sanatoria” che consenta l’accesso alle cure e al lavoro regolare per gli stranieri.

Come ricordato nella lettera, migliaia di stranieri “abitano nei tanti ghetti e accampamenti di fortuna sorti nel nostro paese”, e molti di loro risultano essere manodopera indispensabile per il settore agricolo italiano.

“Le condizioni dei braccianti che oggi raccolgono i prodotti destinati alle nostre tavole sono spesso inaccettabili – scrivono le organizzazioni – le baraccopoli in cui sono costretti a vivere sono luoghi insalubri e indecenti, agli antipodi del valore stesso dei diritti umani”.

Sono proprio questi i luoghi dove il coronavirus può diffondersi più facilmente. Per questo è assolutamente necessario pensare ad alternative che rispettino i principi igienico-sanitari, in modo tale da svuotare i ghetti.

La proposta è quindi quella della sanatoria, “una misura di equità che, peraltro, arriverebbe in una fase di particolare crisi del settore primario”.

All’appello hanno aderito Don Ciotti (Presidente di Libera e Gruppo Abele), Luigi Manconi, Roberto Barbieri (Direttore di Oxfam Italia), Riccardo Vito (Presidente di Magistratura Democratica), Valentina Calderone (Direttrice di A Buon Diritto), Medici per i diritti umani (MEDU), Marco Omizzolo (Ricercatore Eurispes e Presidente di Tempi Moderni), Danilo Chirico (Presidente DaSud), Antonello Mangano (Terrelibere), Marina Galati (Vice presidente Coordinamento nazionale comunità di Accoglienza), CSC Nuvola Rossa, Co.S.Mi e Sanità di Frontiera.

About the Author

Roberto
Roberto
Autore esperto di immigrazione, stranieri e di tematiche relative alla cittadinanza

Be the first to comment on "Coronavirus, lettera delle organizzazioni a Mattarella: “Subito sanatoria stranieri”"

Leave a comment