Coronavirus, il Portogallo approva la “sanatoria stranieri”. E in Italia?

coronavirus portoglalo

In Portogallo è stato appena approvato ciò che da tempo chiedono molte organizzazioni anche qui in Italia.

Il governo socialista, presieduto da Antonio Costa (che ha duramente attaccato il ministro olandese prendendo le difese di Spagna e Italia, ndr), ha appena approvato una “sanatoria stranieri” per i richiedenti asilo e per tutti gli stranieri senza permesso di soggiorno che abbiano chiesto di accedere ai servizi sanitari.

Come riportato dal quotidiano “La Repubblica”, il governo portoghese ha quindi deciso di concedere il permesso di soggiorno a tutti i migranti che ne hanno fatto richiesta, in modo tale da garantire a tutte queste persone la possibilità di accedere alle cure durante la pandemia di coronavirus.

Il permesso di soggiorno consente di cercare una sistemazione e un lavoro, oltre che di aprire un conto in banca. Ma in questo momento, con la diffusione del contagio da coronavirus, il vantaggio più importante è ovviamente l’accesso ad un servizio pubblico fondamentale come la sanità.

Per avere il permesso di soggiorno basterà poter dimostrare di averne già fatto richiesta. La portavoce del ministero degli Interni, Claudia Veloso, ha dichiarato alla stampa locale che “i diritti dei migranti devono essere garantiti anche in questa emergenza”.

Il passo avanti compiuto dal governo portoghese potrebbe avere ripercussioni positive anche qui in Italia.

Nei giorni scorsi diverse organizzazioni hanno inviato una lettera al Presidente della Repubblica, chiedendo proprio una “sanatoria stranieri” che vada a regolarizzare i richiedenti asilo e coloro ancora sprovvisti di permesso di soggiorno per facilitare l’accesso al sistema sanitario.

About the Author

Roberto
Roberto
Autore esperto di immigrazione, stranieri e di tematiche relative alla cittadinanza

Be the first to comment on "Coronavirus, il Portogallo approva la “sanatoria stranieri”. E in Italia?"

Leave a comment