Comunità cinese in subbuglio a Sesto Fiorentino

cinesi rivolta

A scatenare la rissa tra le forze dell’ordine ed i cittadini cinesi, nel tardo pomeriggio di mercoledì 29 giugno, nella zona industriale di Sesto Fiorentino, in piazza Marconi, secondo quando emerso dalle indagini sarebbe stato un controllo all’interno di un capannone dove un gruppo di orientali si sarebbe poi barricato per circa un’ora, mentre all’esterno si sarebbero radunati circa 300 loro connazionali.

Sul posto, oltre a polizia e carabinieri e ai soccorsi, erano presenti anche i vigili del fuoco convocati per aprire il cancello del capannone qualora la resistenza non avesse ceduto il passo, ma il cui intervento non è stato poi necessario.

Una rissa confusionaria poi degenerata e che ha causato non pochi disagi e che avrebbe anche portato, anche se solo a scopo precauzionale e per ferite lievi, alcune persone a dirigersi in ospedale tra cui anche un bimbo e i genitori del piccolo, un carabiniere ed un poliziotto.

Secondo quanto ricostruito, la rissa sarebbe scattata dopo controlli di routine effettuati dal personale del servizio sicurezza sui luoghi di lavoro della Asl, in collaborazione con le forze dell’ordine, la quale ha sottolineato come l’area dell’Osmannoro contando molte attività cinesi, soggette come ogni attività a periodici controlli, dai quali sarebbero emersi alcune irregolarità.

Contestazione non di grave entità per uno dei capannoni, ma che comunque hanno portato a delle conseguenze che non sono state molto gradite dal titolare cinese della stessa sede (poi arrestato per resistenza a pubblico ufficiale) che come reazione ha spintonato il personale usando come “ostaggio” il figlio di soli dieci anni.

Presenti alla rissa anche alcuni rappresentanti del consolato che hanno cercato di calmare gli animi più accesi della grande folla di cinesi radunatasi in piazza che, tra le varie trattative hanno anche chiesto di verificare il trattamento che loro lamentano particolarmente violento durante i controlli effettuati anche nelle scorse settimane.

About the Author

Maria Elena
“Appassionata di scrittura in ogni sua forma, sono riuscita a trasformare il mio sogno nel mio lavoro. Mi nutro di libri per la loro magica capacità di riuscire a saziare la mia anima.”