Castel Volturno, il comune nega la cittadinanza a tre nigeriani nati in Italia

Aveva passato le selezioni per interpretare il ruolo di un boss mafioso nigeriano. Ma quando si è trovato a dover firmare il contratto, la produzione ha bloccato tutto perchè il giovane non aveva alcun documento da esibire.

E’ quanto accaduto a Castel Volturno, in provincia di Caserta, dove un ventenne non ha potuto coronare il suo sogno di recitare in una nota serie tv perchè non riconosciuto come cittadino.

Nella sua stessa situazione si trovano anche altre due ragazze di 20 anni, tutti figli di genitori nigeriani ma da sempre abitanti nel centro casertano.

Nonostante la legge riconosca loro il diritto soggettivo di chiedere la cittadinanza, per il sindaco di Castel Volturno i tre ragazzi non avrebbero i requisiti necessari.

Al momento, quindi, i tre ventenni sono a tutti gli effetti dei clandestini, addirittura passibili di rimpatrio forzato in caso di controllo delle forze dell’ordine.

Anche per questo, i tre giovani hanno provocatoriamente chiesto la protezione internazionale, quella che si dà a chi fugge da guerre o persecuzioni.

A parlare è l’avvocato che difende i tre ventenni: si chiama Hilarry Sedu ed è anche lui figlio di nigeriani, ma in possesso della cittadinanza italiana.

Per il legale la legge è chiara: chi è nato in Italia e ha vissuto qui ininterrottamente fino al compimento della maggiore età, può chiedere il riconoscimento della cittadinanza al sindaco del Comune in cui risiede legalmente.

“Ho presentato richiesta al Comune di Castel Volturno un anno e mezzo fa, dimostrando con i certificati scolastici che i ragazzi hanno sempre risieduto a Castel Volturno – ha raccontato l’avvocato ai media – ma qualche mese fa ho ricevuto risposta negativa per due casi, facendo poi ricorso al giudice, mentre uno è ancora pendente. Anche per questo motivo – prosegue Sedu – abbiamo presentato richiesta di protezione internazionale. Quando verranno ascoltati dalla Commissione territoriale parleranno napoletano, speriamo basti a far capire alle istituzioni che sono italiani a tutti gli effetti”.

Ma la richiesta inoltrata dai tre ventenni è stata respinta già due volte, in quanto non è stato possibile dimostrare che i ragazzi richiedenti siano sempre stati residenti, dalla nascita alla maggiore età, a Castel Volturno.

Il sindaco del comune in provincia di Caserta, Dimitri Russo, ha precisato che il Comune riconosce senza problemi le tantissime richieste di cittadinanza che arrivano ogni giorno, a patto che sussistano i requisiti necessari.

About the Author

Roberto
Roberto
Autore esperto di immigrazione, stranieri e di tematiche relative alla cittadinanza

Be the first to comment on "Castel Volturno, il comune nega la cittadinanza a tre nigeriani nati in Italia"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*