Asma Assad rischia di perdere la cittadinanza britannica

passaporto inglese revoca Asmapassaporto inglese revoca Asma

Guerra in Siria, la cittadinanza della moglie di Assad sarà revocata ?

Asma Assad, moglie del presidente siriano dal 2000, in realtà è cittadina britannica. Diversi politici inglesi chiedono al governo di toglierle il passaporto inglese dopo i suoi post a favore del marito e contro l’occidente

Ci sono anche effetti collaterali importanti nella tormentata vicenda della Siria e degli attacchi con le armi chimiche dei quali nessuno si assume la paternità: non tutti lo sanno, ma Asma Assad, moglie del presidente siriano Bashar Assad, è nata nel Regno Unito e quindi ha mantenuto la cittadinanza britannica.

Adesso però anche per protestare contro il regime del governo siriano e i suoi attacchi, da Londra è partita una campagna guidata da un gruppo di deputati britannici Liberaldemocratici, ma non solo, che hanno scritto una lettera al ministro degli Interni, Amber Rudd, per richiedere espressamente che venga revocata la cittadinanza ad Asma Assad.

passporto inglese e UE

passporto inglese e UE

Una notizia riportata per primo dal quotidiano ‘Guardian’. La richiesta è stata avanzata dopo che Asma sui social media ha pubblicato alcuni messaggi di sostegno al regime del marito Bashar, anche dopo l’attacco chimico e la reazione americana che lo aveva immediatamente condannato al contrario della Siria che del regime siriano è apertamente alleata.

In effetti dopo i raid degli Stati Uniti in seguito ai precedenti attacchi, la first lady siriana ha scritto su uno dei suoi profili che si è trattato dell’atto di “uno stato un atto irresponsabile espressione di una visione cieca e limitata della realtà politica e militare”.

Come ha sottolineato Tom Brake, delegato dei Liberaldemocratici per gli affari esteri, la donna non ha espresso un parere come privata cittadina ma in qualità di portavoce della presidenza siriana e come tale in questo caso andrebbe sanzionata.

“Boris Johnson (ministro degli Esteri britannico, ndb) ha chiesto ai Paesi di fare di più per la Siria – ha continuato Brake – ma il governo britannico potrebbe dire ad Asma: o smetti di usare la tua posizione per difendere atti barbarici oppure ti leviamo la cittadinanza”.

Quarantadue anni, londinese doc, Asma per diverso tempo ha lavorato nel campo della finanza con la prestigiosa J.P. Morgan prima di sposarsi con Assad nel 2000 ma da allora comunque ha sempre mantenuto per legge anche la cittadinanza britannica.

About the Author

stranieri-admin
stranieri-admin
Webmaster ed esperto in diritto immigrazione