Affittava a stranieri case non sue: un arresto a Torino

affitto stranieri torino truffa

Un meccanismo truffaldino che gli aveva garantito diversi guadagni.

Ma l’illecito perpetrato da un uomo di origini serbe è stato scoperto dai carabinieri della stazione Barriera Milano di Torino, che hanno provveduto ad arrestarlo.

Stando a quanto rivelato dai militari, molto probabilmente l’uomo ha messo a segno decine di truffe in tutta Italia.

Ma in cosa consisteva esattamente il raggiro dell’uomo di nazionalità serba?

L’individuo ormai da tempo sceglieva delle case da prendere in affitto, ma restava all’interno delle abitazioni solo un paio di giorni per poi ri-affittarle a persone straniere.

L’uomo metteva un cartello “Affittasi” all’esterno degli appartamenti con il suo numero di telefono, facendo credere di essere effettivamente il proprietario di casa.

Non appena qualche persona mostrava interesse, il truffatore mostrava l’abitazione alla vittima come se fosse di sua proprietà. Tuttavia, al momento della firma del contratto, l’uomo si faceva pagare la caparra per poi dileguarsi senza lasciare traccia.

Ma cosa succedeva se la persona interessata all’appartamento chiedeva di pagare tramite il bonifico?

Il serbo aveva pensato anche a questo: in questi casi, infatti, l’uomo suggeriva di inserire come causale il numero di ordine di alcuni prodotti informatici su un sito di vendite online. In questo modo i dispositivi elettronici venivano recapitati direttamente a casa del truffatore.

Ma è stato proprio questo dettaglio a “tradirlo”. Durante la consegna di uno smartphone i carabinieri hanno colto in flagrante l’individuo, che è stato subito arrestato. Il bonifico era stato effettuato da un senegalese. I carabinieri stanno indagando per risalire a tutte le truffe messe a segno dal criminale.

About the Author

Roberto
Roberto
Autore esperto di immigrazione, stranieri e di tematiche relative alla cittadinanza

Be the first to comment on "Affittava a stranieri case non sue: un arresto a Torino"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*